Tempi di Covid-19: aiutati a gestire lo Stress con la Mindfulness

Mindfulness e covid

Sono ormai settimane che siamo sottoposti alle misure restrittive della quarantena e che affrontiamo lo stress per l’emergenza sanitaria che ha stravolto le nostre abitudini e il nostro quotidiano.

In questa situazione difficile la Mindfulness  (Meditazione di consapevolezza) può essere un valido aiuto per gestire lo stress.

Che aiuto mi può dare la Mindfulness in quarantena?

La pratica della Mindfulness è una scelta di benessere in ogni momento della vita, ma in questo periodo in particolare, in cui stiamo tutti affrontando un evento stressante generalizzato a causa della pandemia del Coronavirus, la pratica meditativa può offrire un supporto importante per far fronte alle nostre giornate.

Chi ha investito su se stesso avvicinandosi alla pratica prima di questa situazione d’emergenza, sa bene che la Mindfulness aiuta a ridurre  lo stress al posto di reagire impulsivamente a ciò che si presenta e che insegna a stare quieti nella tempesta.

Ma per chi inizia a praticare, in particolare nelle prime settimane, la pratica Mindfulness per quanto semplice non è facile e spesso fraintesa

E’ bene tener presente che praticare Meditazione di consapevolezza non è rilassarsi, fare Mindfulness non è una “Spa” emozionale o una “pillola” magica che ci farà sentire meglio all’istante.

Se abbiamo semplicemente bisogno di rilassarci  è molto meglio optare per una semplice tecnica di rilassamento.

Le pratiche Mindfulness  hanno un grande potere trasformativo ma solo attraverso la costante pratica e ripetizione quotidiana, motivo per cui non otterremo risultati immediati e miracolosi.

In un mondo in cui la cultura chiama al saper fare e al voler tutto subito, la meditazione è semplicemente essere: un preciso stato di coscienza che comincia proprio quando abbandoniamo aspettative, pretese, obiettivi.

Non ho mai meditato come iniziare?

Per arrivare a un vero stato meditativo è necessario innanzitutto porre una piena attenzione.

L’attenzione può essere posta su un oggetto e nelle pratiche Mindfulness il primo oggetto d’attenzione è il  respiro: l’aria che entra e che esce dal corpo.

Non si tratta di pensare al respiro ma di sentire il respiro: l’addome che si solleva ad ogni inspirazione e che si abbassa ad ogni espirazione.

Respiro dopo respiro manteniamo l’attenzione meglio che ci riesce a quest’oggetto d’attenzione ( il respiro) e quando ci distraiamo vi riportiamo l’attenzione.

L’attenzione sostenuta nel tempo si trasforma in concentrazione, stato in cui siamo pienamente assorbiti dall’aggetto della nostra attenzione, pienamente presenti qui ed ora.

A questo punto la concentrazione prolungata e mantenuta diventa contemplazione: un’osservazione senza giudizio in piena presenza.

Un po’ quello che accade ad un bambino quando osserva per la prima volta qualcosa che non conosce: ne è totalmente assorbito, non ha parametri di giudizio, di definizione e confronto.

Ed ecco che quando la contemplazione è sostenuta nel tempo e il silenzio della mente è profondo entriamo nello stato di coscienza meditativo:  uno stato mentale d’unione con l’oggetto della nostra attenzione.

Appare così chiaro che questo percorso necessiti tempo e impegno quotidiano ma che in fondo basti fare il primo passo.

Se volete iniziare contattatemi tramite il form e sarà mia cura mandarvi una breve traccia di Meditazione sul respiro da poter fare quotidianamente.

 

Perchè fare Mindfulness?

A questo punto la domanda è d’obbligo: perchè dovrei spendere del tempo a meditare quotidianamente?

La costanza della Mindfulness ha molteplici benefici per la salute psicofisica.

Sul corpo abbiamo un abbassamento del colesterolo, dell’ipertensione, dello stato infiammatorio e un miglioramento del funzionamento dell’apparato circolatorio con un abbassamento dei battiti cardiaci medi.

Inoltre, la meditazione favorisce l’afflusso di sangue al cervello, aumenta lo spessore corticale, diminuisce l’atrofia dell’ippocampo.

Per quanto riguarda la sfera emotiva favorisce la riduzione dell’ansia, della depressione e degli stati tensivi.

In parole semplici, la Mindfulness contrasta l’invecchiamento e favorisce la salute e la longevità riducendo lo Stress.

 

Copyright © 2014 -2020 Marta Vittoria Ferrari, Psicoterapeuta a Milano, psicologa, istruttrice di Mindfulness, formatrice - P.IVA 06582200967 - Privacy - Cookie - Credits